Marketing

Marketing e Generazione Z, istruzioni per l’uso

Share on

Proprio nel momento in cui le aziende iniziavano acomprendere appieno le abitudini di acquisto dei millennials, ecco che questivengono sorpassati bruscamente da un nuovo pubblico: la Generazione Z. I nati fra il 1997 e il 2010 iniziano a farsi spazio e occupare una fetta sempre più grande nel mercato B2B e B2C, con la diretta conseguenza, da parte dei retailer, di dover adattare e innovare le loro strategie di vendita.

 

Progresso o innovazione? Poco importa. Adesso ciò che contaè capire come attirare l’attenzione dei nuovi consumatori (preferibilmenteprima che la prossima generazione si faccia largo fra la folla).  

 

 Chi sono i protagonistidella Generazione Z

 

Se ti ricordi i primi giorni di connessione internet,l’inizio della diffusione dei computer o la sensazione della tecnologia(esclusivamente) senza fili, allora abbiamo uno spoiler per te: non sei tu nelnuovo radar centrale dei marketers.  

 

I ragazzi della Gen Z, infatti, non hanno avuto bisogno diadattarsi al cambiamento tecnologico: loro sono il cambiamento tecnologico e,secondo le statistiche, il 45% di loro ha ricevuto il primo smartphonepersonale dai 10 ai 12 anni, trasformandosi nei maggiori esponenti dei valoricome l’immediatezza, l’accessibilità, la parsimonia e la responsabilitàfinanziaria. E a conferma di questa tesi, diversi studi che dimostrano che più dell’ 80% di loro acquisisce un senso di sicurezza grazie alla pianificazione del loro futuro.

 

 Ma allora, il Marketing come può orientare al consumo una generazione focalizzata sul risparmio?

 

Il primo rilevante aspetto da tenere a mente è la fedeltà al brand.

 Da sempre un grande valore per il marketing, oggi sembra stia perdendo di valenza fra i protagonisti del nuovo pubblico. Infatti, come per i millennials era il marchio a identificare uno status o l’identità, per la Generazione Z risulta molto più importante spostare l’attenzione su brand social-media friendly che rifletta ideali personali.

 

 Essere è meglio che apparire.

 

Dimentica la semplice vendita di un prodotto grazie a unasola campagna di marketing costosa: la Generazione Z acquisterà esclusivamente quando percepirà l’autenticità del brand. Rafforzare l’identità in modo chetrasmetta sicurezza e dimostri di rispettare le promesse, questa è la chiave perattirare i nuovi consumatori.

 

 Semplicità. Immediatezza. Autonomia.

 

La maggior parte dei consumatori della Generazione Z cerca immediatezza e non vuole essere costretta a troppi impegni per arrivare alrisultato finale. Il marketing in questa direzione deve porsi come una stradaper aiutare a prendere una decisione, senza imporre mai niente.

Le strategie di marketing dovranno essere mirate aconquistare i loro ideali e il loro stile di vita.

Inoltre, sotto questo aspetto è diventato sempre piùimportante l’equilibrio fra vita privata e lavoro, un fattore trasformato in irrinunciabile per le nuove generazioni: attente all’autonomia, alla comunicazione efficace, alla flessibilità e all’interazione face-to-face.

 

Text Link

More insights.